Kim Young-ha

Kim Young-ha

Lo scrittore sudcoreano Kim Young-ha è nato nel 1968 nella contea di Hwach’on. Al seguito del padre, militare di carriera, ha trascorso buona parte della sua infanzia cambiando continuamente residenza. Nel 1980 si è mosso con la famiglia alla volta di Seul. Intraprende gli studi universitari in Business Administration all’Università Younsei, ma da subito non dimostra grande interesse per le materie scolastiche e si dedica invece con profitto alla scrittura dei primi racconti e romanzi, aggiudicandosi in seguito i premi Isan e Dong-in nel 2004 e il Manhae Leiterary Award 2007. Nelle sue opere letterarie, da “Che cosa ci fa un morto nell’ascensore?” al romanzo bestseller “L’impero delle luci”, tradotto in più paesi, l’autore tesse dei thriller introspettivi sullo sfondo di metropoli alienanti e ipertecnologiche, sovvertendo l’ordinaria quotidianità dei suoi protagonisti e trasformando le loro vicissitudini «in una radiografia sconfortante e divertente al tempo stesso della Corea del Sud dei giorni nostri» (NPR Fresh Air).

 

Bibliografia

“Che cosa ci fa un morto nell’ascensore?”, O Barra O Edizioni, 2008
“L’impero delle luci”, Metropoli d’Asia, 2013

Sito ufficiale 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>