Valeria Solarino

Nasce in Venezuela nel 1979. Tornata nel capoluogo piemontese, città natale della madre, frequenta la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Torino, lasciandola poi per studiare recitazione al Teatro Stabile di Mauro Avogadro. Esordisce sul grande schermo, a ventiquattro anni, nel film di Mimmo Calopresti “La felicità non costa niente” (2002). Nel 2004, recita nel successo di Giovanni Veronesi “Che ne sarà di noi”, insieme a Silvio Muccino e Violante Placido. L’anno successivo, è protagonista, insieme a Fabio Volo, de “La Febbre” di Alessandro D’Alatri. Nel 2007, appare in “Manuale d’amore 2″ (Giovanni Veronesi) e indossa i panni di Assunta in “Valzer” (Salvatore Maria), film che le vale il Premio Pasinetti come miglior attrice al Festival del Cinema di Venezia. Con “Viola di mare” (Donatella Maiorca, 2009) vince il premio come miglior attrice al Nice Film Festival USA. Nel 2010, recita sotto la direzione di Michele Placido in “Vallanzasca – Gli angeli del male”, che racconta le gesta di Renato Vallanzasca, criminale che terrorizzò la città di Milano negli anni Settanta. Il 2011 la vede partecipare a “Manuale d’amore 3″ (Giovanni Veronesi) e “Ruggine”, film drammatico di Daniele Gaglianone.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>