Paolo Rumiz

Paolo Rumiz

Paolo Rumiz è giornalista ed editorialista de “la Repubblica”. Nato nel 1947, dal 1986 ha seguito gli eventi dell’area balcanico-danubiana ed è stato uno dei principali cronisti italiani durante la guerra civile nell’ex-Jugoslavia. Nel novembre 2001 si è recato a Islamabad, e in seguito a Kabul, al fine di documentare l’attacco all’Afghanistan da parte dei contingenti Nato. Ha vinto numerosi premi di giornalismo, tra i quali il Premio Hemingway e il Premio San Vidal. Con “La leggenda dei morti naviganti”, nel 2007, si è aggiudicato il Premio Stresa per la narrativa. All’attività di inviato di guerra, Rumiz ha unito negli anni anche quella reporter di viaggio. Nel 2008 percorre 7000 chilometri, dall’Artico al Mediterraneo, lungo la frontiera orientale dell’Unione Europea, servendosi esclusivamente di bus, treni, traghetti e autostop. L’itinerario è stato la sua principale fonte di ispirazione per la stesura del volume “Trans Europa Express”. Nel 2009 firma un diario viaggio a puntate dal Nord al Sud Italia per il quotidiano “La Repubblica”, attraversando le linee geologiche (e antropologiche) della penisola e intitolandolo “L’Italia sottosopra”. Altrettanto affascinante è il più recente “Morimondo”, il resoconto di un viaggio compiuto lungo le acque del Po insieme a un gruppo di amici.

 

Bibliografia

“Danubio. Storie di una nuova Europa”, Studio Tesi, 1990
“La linea dei mirtilli. Storie dentro la storia di un paese che non c’è più”, Editori Riuniti, 1993 (Editoriale FVG, 2004)
“Vento di Terra. Istria e Fiume, appunti di viaggio tra i Balcani e il Mediterraneo”, Mgs Press, 1994 (Editoriale FVG, 2007)
“Maschere per un massacro. Quello che non abbiamo voluto sapere della guerra in Jugoslavia”, Editori Riuniti, 1996 (Feltrinelli, 2013)
“La secessione leggera. Dove nasce la rabbia nel profondo Nord”, Editori Riuniti, 1997 (Feltrinelli, 2001)
“Tre uomini in bicicletta”, con Tullio F. Altan, Feltrinelli, 2002 (2008)
“È Oriente”, Feltrinelli, 2003 (2013)
“Gerusalemme perduta”, con Monica Bulaj, Frassinelli, 2005
“La leggenda dei monti naviganti”, Feltrinelli, 2007 (2011)
“Annibale”, Feltrinelli, 2008 (2009)
“Francesco Penco fotografo. Il Novecento di Trieste”, con Claudio Ernè, Comunicarte, 2009 (2012)
“L’Italia in seconda classe”, Feltrinelli, 2009 (2010)
“La cotogna di Istanbul”, Feltrinelli, 2010 (2012)
“Il segno dell’onda. Moya 2010-1910, con Piero Tassinari, Comunicarte, 2010
“Luci a Nordest. Immagini e parole dal Friuli Venezia Giulia”, con Ulderica Da Pozzo, Forum Edizioni, 2011
“Il bene ostinato”, Feltrinelli, 2011 (2013)
“Trans Europa Express”, Feltrinelli, 2012 (2013)
“Morimondo”, Feltrinelli, 2013

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>