Farian Sabahi

Farian Sabahi

Farian Sabahi è nata in Italia nel 1967 da padre iraniano e madre italiana. Giornalista e scrittrice, ha conseguito un PhD in Storia dell’Iran presso la School of Oriental and African Studies di Londra. È autrice di alcuni saggi, tra i quali “La pecora e il tappeto. Economia tribale in Azerbaigian”, “The Literacy Corps in Pahlavi Iran”, “Islam. L’identità inquieta dell’Europa”, “Un’estate a Teheran” e “Storia dell’Iran”. Dal 1994 si occupa di questioni islamiche per le pagine culturali del “Sole 24 Ore”; scrive inoltre per il supplemento “Io Donna” del “Corriere della Sera”, per il settimanale “Vanity Fair” e il bimensile di politica internazionale “East”, oltre a collaborare con Radio Popolare, Radio24 e Radio Svizzera. Nell’anno accademico 2012-2013 è docente a contratto presso la Facoltà di Lettere dell’Università di Torino, dove insegna Storia dei Paesi islamici. All’università della Valle d’Aosta tiene il modulo Relazioni Internazionali del Medio Oriente. Nel 2010 Farian Sabahi è stata insignita del Premio Amalfi sezione Mediterraneo, mentre nel 2011 ha ricevuto il Premio Torino Libera, intitolato a Valdo Fusi. Di recente ha scritto e interpretato per il teatro la pièce “Noi donne di Teheran”, pubblicata nel 2013.

Bibliografia “La pecora e il tappeto. I nomadi Shahsevan nell’Azerbaigian iraniano”, Ariele, 2000
“Storia dell’Iran”, Bruno Mondadori, 2003 (2006)
“Islam. L’identità inquieta dell’Europa. Viaggio tra i musulmani d’Occidente”, Il Saggiatore, 2006
“Un’estate a Teheran”, Laterza, 2007
“Storia dell’Iran 1890-2008″, Bruno Mondadori, 2009
“Storia dello Yemen”, Bruno Mondadori, 2010
“Noi donne di Teheran”, I Corsivi del Corriere della Sera, 2013

Sito ufficiale 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>