Michela Murgia

Michela Murgia

Michela Murgia è nata a Cabras nel 1972. Di formazione cattolica, ha compiuto studi teologici ed è stata per diversi anni insegnante di religione presso varie scuole medie superiori; è stata inoltre educatrice ed animatrice nell’Azione Cattolica, ricoprendo il ruolo di Referente Regionale del settore Giovani per svariati anni. Nel suo primo libro, “Il mondo deve sapere”, originariamente concepito come un blog, ha descritto satiricamente la dura realtà lavorativa degli operatori telemarketing. Il testo è diventato l’opera teatrale “Il mondo deve sapere” (di David Emmer, con Teresa Saponangelo nel ruolo della protagonista) e ha ispirato la sceneggiatura cinematografica del film “Tutta la vita davanti” di Paolo Virzì, attirando l’attenzione del grande pubblico su un’emergenza sociale sino ad allora poco dibattuta. Nel 2008 ha pubblicato “Viaggio in Sardegna, un’atipica guida ai luoghi meno esplorati dell’isola”. Nel 2009 il romanzo “Accabadora”, che ha vinto numerosi premi tra cui il Premio Viadana 2010 e il Campiello 2010, la consacra come una delle autrici più rappresentative della nuova generazione di scrittori italiani. Nel 2012 è la volta de “L’incontro” e dell’originale diario a otto mani “Presente”, scritto insieme ad Andrea Bajani, Paolo Nori e Giorgio Vasta. Nel 2013, in seguito a una puntuale analisi del linguaggio con cui i media raccontano (e mistificano) i casi di violenza sulle donne, esce “«L’ho uccisa perché l’amavo». Falso!”, un piccolo libro-inchiesta firmato con Loredana Lipperini. Appassionata editorialista, la Murgia continua a collaborare con diverse testate giornalistiche e ad aprire popolarissimi dibattiti sulle pagine del suo sito, “www.michelamurgia.com”.

Bibliografia 

“Il mondo deve sapere”, Isbn Edizioni, 2006 (2010)
“Viaggio in Sardegna. Undici percorsi nell’isola che non si vede”, Einaudi, 2008 (2011)
“Accabadora”, Einaudi, 2009 (2011)
“Ave Mary. E la Chiesa inventò la donna”, Einaudi, 2011 (2012)
“L’incontro”, Einaudi, 2012
“Presente”, con Andrea Bajani, Paolo Nori e Giorgio Vasta, Einaudi, 2012
“«L’ho uccisa perché l’amavo». Falso!”, con Loredana Lipperini, Laterza, 2013

Sito ufficiale 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>