Massimo Natale

Massimo Natale, classe 1982, si è laureato all’Università di Verona con una tesi sulla poesia di Giacomo Leopardi, con la quale ha vinto il primo premio del Centro Nazionale di Studi Leopardiani, nel 2008. Ha conseguito il dottorato di ricerca fra l’ateneo scaligero e l’Université de Lausanne. Ha trascorso periodi di studio anche a Friburgo e Parigi. Attualmente svolge attività di ricerca presso l’Università di Verona, dove ha tenuto corsi di Letteratura italiana e di Letteratura italiana moderna e contemporanea. I suoi interessi di ricerca si rivolgono in particolare alla poesia e al pensiero di Leopardi, alla ricezione dell’Antico fra i moderni, al teatro tragico, alla poesia novecentesca. Ha scritto anche su Tasso, Foscolo, Manzoni, Caproni, Sereni, Zanzotto. Collabora con “Alias-Il manifesto”.

Bibliografia

“Il canto delle idee. Leopardi fra ?Pensiero dominante’ e ?Aspasia'”, Marsilio, 2009
“Gli antichi dei moderni. Dodici letture da Leopardi a Zanzotto”, a cura di Massimo Natale, Giuseppe Sandrini, Fiorini, 2010
“Il curatore ozioso. Forme e funzioni del coro tragico in Italia”, Marsilio, 2013

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>