Marco Mancassola

Marco Mancassola

Marco Mancassola è nato nel novembre 1973 nei pressi di Vicenza e vive in Inghilterra. Nel corso degli anni ha lavorato in diversi settori, dalla comunicazione alla sceneggiatura, passando per il mondo editoriale. Ha esordito come scrittore negli anni Novanta, pubblicando alcuni racconti in riviste e antologie, tra cui “Coda” (1996) e “Men on Men” (2002), già forti di ottime recensioni e di uno stuolo di primi, appassionati lettori. La pubblicazione de “Il mondo senza di me”, nel 2001, è stata un’autentica sorpresa nella piccola editoria italiana. Sono seguiti “Qualcuno ha mentito” e, nel 2005, il saggio-racconto “Last Love Parade”, un personale itinerario nella musica pop ed elettronica degli ultimi trent’anni che si presenta tuttora come un nostalgico manifesto generazionale. Sempre nel 2005 è la volta di due racconti (“Il ventisettesimo anno”), mentre al 2008 risale il suo romanzo più epico e ambizioso, “La vita erotica dei superuomini”, un canto postmoderno che rimescola molteplici generi letterari e si fa voce del tramonto di alcuni miti fondanti del Novecento. Con “Non saremo confusi per sempre”, Mancassola racconta una storia altrettanto visionaria rispetto alle precedenti, ma dalle forti sfumature drammatiche. “Gli amici del deserto” è il suo ultimo romanzo.

 

Bibliografia

“Il mondo senza di me”, Pequod, 2001 (Mondadori, 2003)
“Qualcuno ha mentito”, Modadori, 2004
“Last Love Parade. Storia della cultura dance, della musica elettronica e dei miei anni”, Mondadori, 2005 (Il Saggiatore, 2012)
“Il ventisettesimo anno. Due racconti sul sopravvivere”, Minimum Fax, 2005
“La vita erotica dei superuomini”, Rizzoli, 2008
“Non saremo confusi per sempre”, Einaudi, 2011
“Gli amici del deserto”, Feltrinelli, 2013

Sito ufficiale 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>