Elisabetta Mori

Elisabetta Mori, archivista storica presso l’Archivio Storico Capitolino, è nata a Cortona il 20 settembre 1950. Dopo la laurea in filosofia ha scritto sceneggiati radiofonici di argomento storico e collaborato con l’Istituto del Teatro dell’Università La Sapienza. Dal 1981 lavora presso l’Archivio Storico Capitolino di Roma e si occupa in particolare del riordinamento, dell’inventariazione e della valorizzazione degli archivi di antiche famiglie romane. È socio dell’Accademia Etrusca e della Società Romana di Storia Patria. Nel 2002 è stata fellow presso l’Italian Academy della Columbia University di New York. Le sue pubblicazioni nascono dal suo lavoro di archivista. Attraverso l’analisi rigorosa delle fonti documentarie ha ricostruito e rivisitato le vicende di personaggi del Rinascimento italiano che la storiografia tradizionale aveva romanzato e artefatto, come Beatrice Cenci (“Beatrice Cenci. La Storia, il Mito”) e, più recentemente, Isabella de’ Medici (“L’onore perduto di Isabella de’ Medici”). Nel 2008 ha pubblicato il “Giornale di viaggio” di Giacomo Savorgnan di Brazzà, fratello ignorato del famoso esploratore Pietro. Il Giornale, insieme a molte fotografie, è emerso durante il riordinamento dell’archivio Savorgnan di Brazzà. Nel 2013 ha collaborato con l’Ambasciata italiana del Congo Brazzaville per l’allestimento di una mostra sull’esploratore.

Bibliografia

“Libretti di melodrammi e balli del secolo XVIII. Fondo Ferraioli della Biblioteca Apostolica Vaticana”, Olschki, 1984
“Il Teatro e la Festa, Lo spettacolo a Roma tra Papato e Rivoluzione”,
con Costantino Messina, Artemide, 1989
“La Giacobina Repubblica romana, bandi stampa, stampatori”, con Laura Francescangeli, Palombi, 1991
“Torre in Pietra. Vicende storiche, architettoniche, artistiche di un insediamento della Campagna romana dal Medioevo all’età moderna”, con M. Franceschini e M. Vendittelli, Viella, 1994
“L’Archivio del ramo romano della famiglia Ghislieri”, in “Archivio della Società Romana di Storia Patria”, 118, 1995
“Vicende familiari e formazione di archivi: dai Maccarani ai Savorgnan di Brazzà”, in “Rivista storica del Lazio”, 4, 1996
“Tot reges in urbe Roma quot cives”. Cittadinanza e nobiltà a Roma tra Cinque e Seicento, in “Roma Moderna e Contemporanea”, n.2, 1996
“Rerum romanarum fragmenta. Viaggio tra le carte di una famiglia romana. L’Archivio Cardelli, 1473-1877″, con M. Franceschini e Cristina Falcucci, Argos, 1997
“Papi, plebei e pellegrini. La Storia di Roma attraverso i Giubilei”, Comune di Roma, 1999
“Beatrice Cenci. La Storia, il Mito”, con Mario Bevilacqua, Viella 1999
“Un documento cortonese sul Giubileo del ‘300″, con Edoardo Mori, Accademia Etrusca, 2000
“Album di famiglia, i romani a villa Borghese 1903-2003″, con Simona Lunadei, Skira, 2003
“Giacomo Savorgnan di Brazzà, Giornale di viaggio (1 gennaio 1883 – 31 dicembre 1885)”, con Fabiana Savorgnan di Brazzà, Olschki, 2008
“Stemmi gentilizi delle più illustri famiglie romane, ms.4006 della Biblioteca Casanatense di Roma”, con G.Arcangeli, L. Giallombardo, C. De Dominicis, Poligrafico dello Stato, 2008
“L’onore perduto di Isabella de’ Medici”, Garzanti 2011

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>