Carlo Ossola

Critico letterario, per anni professore di Letteratura italiana, socio dell’Accademia dei Lincei e membro del Consiglio Scientifico dell’Istituto dell’Enciclopedia Italiana, Carlo Ossola è dal 2000 professore al Collège de France, dove tiene la cattedra di Letterature moderne dell’Europa neolatina, e dal 2007 è direttore dell’Istituto di studi italiani dell’Università della Svizzera Italiana. Condirettore delle riviste “Lettere Italiane” e di “Rivista di Storia e Letteratura Religiosa», ha diretto per lungo tempo i corsi di Alta Cultura della Fondazione Giorgio Cini, collaborando a più riprese con il filologo Vittore Branca e studiando la tradizione delle istituzioni letterarie nella scuola. Insieme a Cesare Segre ha curato una monumentale “Antologia della poesia italiana” per la collana “Pléiade Einaudi-Gallimard”; per l’Istituto della Enciclopedia Italiana, oltre a dirigere la collana “Classici Ricciardi”, ha diretto la collana “Classici Treccani. I grandi autori della letteratura italiana”. Di recente ha firmato un’apprezzata “Introduzione alla Divina Commedia”, che nel 2012 gli è valsa il Premio De Sanctis per la Saggistica. La sua opera critica è nota per il rigore filologico, specie nel trattare la cultura rinascimentale, la civiltà delle corti in Europa e il periodo Barocco, ed è espressa da studi come “Autunno del Rinascimento” e “Dal Cortegiano all’uomo di mondo”. Di rilievo anche le curatele di scritti inediti di autori moderni e contemporanei, da Juan de Valdès a Roland Barthes. Imprescindibili, infine, i suoi studi su Giuseppe Ungaretti, di cui ha curato per i “Meridiani” Mondadori le nuove edizioni delle “Poesie complete” e le “Traduzioni poetiche”.

 

Bibliografia 
“Autunno del Rinascimento. Idea del tempio dell’arte nell’ultimo Cinquecento”, Olschki, 1971

“Per una «persuasibile» retorica”, Olschki, 1972

“L’esperienza religiosa di Ungaretti”, Olschki, 1972

“Sospensione del tempo”, Istituto di studi filosofici, 1973

“Un contributo alla storia della spiritualista Valdesiana in Italia”, Olschki, 1973

“Tradizione e traduzione dell’«Evangelo di San Matteo» di Juan de Valdés”, Sansoni, 1974

“Giuseppe Ungaretti”, Mursia, 1975 (1983)

“Apoteosi ed ossimoro. Retorica della tradizione e retorica dell’uomo nel viaggio mistico a Dio: testi italiani dei secoli 16.-17.”, Olschki, 1977

“Metrica e semantica in Giovanni Giudici”, Ricciardi, 1978

“Brano a brano. L’antologia d’italiano nella scuola media inferiore”, a cura di Carlo Ossola, Il Mulino, 1978

“La corte e il Cortegiano”, Bulzoni, 1980

“Edipo e ragion di stato. Mitologie comparate”, Olschki, 1982

“Lutero e Juan de Valdés. Intorno alla formula Beneficio di Cristo”, Accademia Olimpica, 1983

“Nei labirinti del benificio di Cristo”, Olschki, 1984

“La rosa profunda”, Olschki, 1984

“Figurazione retorica e interni letterari: Salons e tableaux (secoli 16.-18.)”, Olschki, 1985

“Rassegna di testi e studi tra Manierismo e Barocco”, Olschki, 1985

“Dal Cortegiano all’uomo di mondo. Storia di un libro e di un modello sociale”, Einaudi, 1987

“L’invisibile e il suo «dove»: «geografia interiore» di Italo Calvino”, Olschki, 1987

“Figurato e rimosso. Icone ed interni del testo”, Il Mulino, 1988

“Giacomo Zanella e la poesia della scienza”, Accademia Olimpica, 1994

“L’anima in barocco: testi del Seicento italiano”, a cura di Carlo Ossola, Scriptorium, 1995

“A che cosa serve la letteratura”, Olschki, 1998

“Felicità di pensare in grande”, Olschki, 2003

“Venezia nella sua storia. Morti e rinascite”, a cura di Carlo Ossola, Marsilio, 2003

“Molteplicità e coerenza. Il lascito di Calvino al 21. secolo”, Giappichelli, 2010

“Il continente interiore. Cinquantadue stazioni”, Marsilio, 2010

“Libri d’Italia (1861-2011)”, a cura di Carlo Ossola, Istituto dell’ Enciclopedia Italiana, 2011

“Una storia e una fedeltà”, a cura di Carlo Ossola, Olschki, 2011

“Création, Renaissance, ordre du monde”, Aragno, 2012

“Introduzione alla Divina Commedia”, Marsilio, 2012

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>