Antonio Manzini

Nato a Roma nel 1964, è attore, regista, sceneggiatore e scrittore. Allievo di Camilleri all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica, ha esordito nella narrativa con un racconto scritto in collaborazione con Niccolò Ammaniti per l’antologia “Crimini”. Lavora principalmente come attore cinematografico e televisivo (“Linda e il Brigadiere”, “Vento di Ponente”, “R.I.S. – Delitti Imperfetti”, “Tutti per Bruno”) e ha curato la sceneggiatura dei film “Il siero della vanità” (di Alex Infascelli, 2004) e “Come Dio comanda” (di Gabriele Salvatores, 2008). Del 2005 è il suo primo romanzo, “Sangue marcio”, al quale hanno fatto seguito “La giostra dei criceti” (2007), alcuni racconti per antologie gialle e noir e, nel 2013, “Pista Nera”, in cui appare il vicequestore Rocco Schiavone, nato e cresciuto a Trastevere, che odia lo sci, le montagne, la neve e il freddo e viene trasferito ad Aosta per punizione.

 

Bibliografia

“Sangue Marcio”, Fazi, 2005
“La giostra dei criceti”, Einaudi, 2007
“Pista Nera”, Sellerio, 2013

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>