Andrés Neuman

Andrés Neuman

A proposito di Andrés Neuman, Roberto Bolaño ha affermato che «la letteratura del XXI secolo sarà affar suo e di pochi suoi fratelli di sangue». Nato nel 1977 a Buenos Aires, città dove ha trascorso la sua infanzia, lo scrittore argentino si è trasferito ancora giovane a Granada, dove si è laureato in Studi ispanici. In seguito è stato professore universitario di Letteratura ispanoamericana nella stessa città. A partire dal folgorante esordio con “Bariloche”, finalista del Premio Herralde ed eletto dal quotidiano “El Mundo” come il miglior libro del 1999, non ha mai smesso di scrivere romanzi, racconti e aforismi. Nel 2009 “Il viaggiatore del secolo” (Premio Alfaguara e Premio della Critica) è stato scelto tra i primi 5 romanzi dell’anno dai critici letterari dei più prestigiosi quotidiani inglesi e spagnoli. La sua ultima opera romanzesca, “Parlare da soli”, è stata selezionata dal quotidiano catalano “La Vanguardia” tra i migliori libri del 2012. Attualmente Neuman è opinionista di “Revista Ñ”, del giornale “El País” e del supplemento culturale del quotidiano “Abc”; scrive inoltre regolarmente sul suo blog personale, “Microrréplicas”. La rivista “Granta” lo ha indicato tra «i 22 migliori giovani narratori spagnoli» contemporanei.

Bibliografia

“Bariloche”, Bompiani, 2001
“Il viaggiatore del secolo”, Ponte alle Grazie, 2010
“Una volta l’Argentina”, Ponte alle Grazie, 2011
“Parlare da soli”, Ponte alle Grazie, 2013

Sito ufficiale 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>