Roberta Bovaia

Nasce a Parma nel 1966. Dopo gli studi classici, si laurea con il massimo dei voti in Lingue e Letterature Straniere presso l’Università di Parma, nel 1991, con una tesi sul teatro di Ignacio Sánchez Mejías. Ha frequentato il Dottorato in Iberistica presso l’Università di Bologna, conseguendo nel 1996 il titolo di Dottore di Ricerca, con una dissertazione finale dal titolo: “La teoria dei generi teatrali nel Romanticismo spagnolo”. Dopo la laurea, inizia a insegnare presso scuole pubbliche e private, scrive per giornali, tiene corsi di editing, traduzione e scrittura creativa e lavora per società di comunicazione. Nello stesso periodo, inizia a collaborare con la casa editrice Ugo Guanda, in qualità di redattrice. Nel 1995, le viene affidata la prima traduzione, le “Venti poesie d’amore e una canzone disperata” di Pablo Neruda. Da allora, lavora in modo continuativo come traduttrice e redattrice esterna per tutte le case editrici del gruppo Longanesi e si cimenta con autori del calibro di Arturo Pérez Reverte, Leonardo Padura Fuentes, Lucia Extebarria e Almudena Grandes. Dal 2011 è professore a contratto presso l’Università Statale di Pisa.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>