Marco Archetti

marco archetti

Marco Archetti è nato a Brescia nel 1976. Il suo esordio nella narrativa risale al 2004, dopo un lungo soggiorno a Cuba, con la pubblicazione del romanzo-rivelazione “Lola Motel”. Nel 2005 è la volta di “Vent’anni che non dormo” e della sua partecipazione a Scritture Giovani col «racconto comico-cimiteriale» “Jet-Lag”, accolto calorosamente dallo scrittore americano Joe R. Landsale. Nello stesso anno si trasferisce a Roma, dove trae ispirazione per “Maggio splendeva”, un’opera, ambientata durante il Ventennio fascista, in cui il mix di storia e fantasia è un pretesto per raccontare l’Italia contemporanea. Nel 2009 firma “Gli asini volano alto” e lo legge insieme a Stefano Benni in una memorabile prima uscita pubblica a Firenze. Del 2011 è “Sabato, addio”, primo di tre romanzi ambientati a Brescia in epoche diverse, a cui segue nel 2013 “Sette diavoli”, secondo capitolo dell’ideale trilogia. Alla scrittura narrativa, Archetti alterna la collaborazione alle pagine di Brescia del “Corriere della Sera” con la rubrica “L’infiltrato speciale”.

Bibliografia

“Lola motel”, Meridiano Zero, 2004

“Vent’anni che non dormo”, Feltrinelli, 2005

“Maggio splendeva”, Feltrinelli, 2006

“Gli asini volano alto”, Feltrinelli, 2009

“Sabato, addio”, Feltrinelli, 2011

“Sette diavoli”, Giunti, 2013

 

http://www.marcoarchetti.it/

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>