Alessandro Bergonzoni

alesandro bergonzoni

Nato a Bologna nel 1958, Alessandro Bergonzoni ha scritto e interpretato molti spettacoli, divenendo uno dei protagonisti della scena teatrale italiana. Nei primi anni Ottanta ha avviato un lungo sodalizio artistico con il regista Claudio Calabrò, esordendo nel doppio ruolo a lui congeniale di autore-attore con le pièces “Scemeggiata”, “Chi cabaret fa per tre” e “La regina del Nautilus”, nelle quali son già presenti i temi portanti del suo teatro comico, dall’assurdo come punto di riferimento alla sperimentazione linguistica a tutto campo. Si impone sulla scena nel 1987 con “Non è morto né Flic né Floc” e debutta come narratore con “Le Balene restino sedute”, vincitore nel 1990 della Palma D’Oro al salone del libro umoristico di Bordighera come miglior libro comico dell’anno. Artista poliedrico, ha collaborato a lungo con Radio2 e Radio3 Rai, per le quali ha ideato diversi programmi radiofonici. Tra i suoi libri più famosi si ricordano: “È già mercoledì e io no”; “Il grande fermo e i suoi piccoli andirivieni”; “Opplero. Storia di un salto” e “Silences. Il teatro di Alessandro Bergonzoni”. Nel 2009 pubblica con Scheiwiller “Bastasse grondare”, il primo libro in cui alterna la scrittura ai suoi disegni; in contemporanea comincia a esporre in alcune gallerie italiane. Sempre nel 2009 vince il rinomato Premio Ubu come migliore attore italiano grazie allo spettacolo “Nel”, divenuto libro nel 2011.

Bibliografia

“Le Balene restino sedute”, Mondadori, 1989 (Garzanti, 2008)

“Motivi di soddisfazione accampati nel deserto”, con illustrazioni di Mauro Bellei, Lupetti, 1992

“È già mercoledi e io no”, Mondadori, 1992 (Garzanti, 2005)

“Il grande Fermo e i suoi piccoli Andirivieni”, Garzanti, 1995 (La Stampa, 2004)

“Silences”, a cura di Claudio Calabrò e Riccardo Rodolfi, Ubulibri, 1997

“Opplero. Storia di un salto”, Garzanti, 1999 (2003)

“Non ardo dal desiderio di diventare uomo finché posso essere anche donna, bambino, animale o cosa”, Bompiani, 2005

“Bastasse grondare”, Scheiwiller, 2009

“Nel”, Garzanti, 2011

“L’arte come cura. La cura responsabile”, con Giuseppe Sassatelli, ASMEP, 2012

Sito ufficiale

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>